Project Description

calendario

CERTIFICAZIONE

Attestato di partecipazione dello CSEN con indicato il monte ore frequentato

calendario

DURATA CORSO

16/24 ore di lezione in sede

calendario

DOCENTE

Paola Giulianetti – D.N.F. Docente Nazionale Formatore Discipline Olistiche e Bionaturali per il Settore Olistico di Eccellenza dello C.S.E.N. affiliato C.O.N.I.

corso riflessologia palmare thailandese

Informazioni sul Corso di Riflessologia Palmare Thailandese

REQUISITI di AMMISSIONE

Il Corso di Riflessologia Palmare Thailandese Stile Lanna è aperto a tutti e poiché la formazione inizia dalle basi, consente a chiunque di apprendere facilmente la tecnica.

E’ particolarmente indicato ai professionisti che già operano in campo massoterapico, infermieri, naturopati, psicologi, massaggiatori, estetiste ed alle nuove figure degli operatori del benessere che desiderano ampliare e perfezionare le proprie conoscenze.

Per consentire le migliori condizioni di apprendimento e di condivisione delle dinamiche didattiche il numero dei partecipanti è limitato.

FINALITÀ DEL PERCORSO FORMATIVO

Il Corso di Riflessologia Palmare Thailandese (Thai Hand Reflexology Lanna Style) offre l’opportunità di arricchire le proprie conoscenze a chiunque intenda intraprendere lo splendido cammino della Riflessologia praticando un massaggio utile al rilassamento ed al riequilibrio della salute e del benessere. Favorendo uno stato di armonia generale si ottiene anche una piacevole sensazione di leggerezza sia fisica che mentale.

Al termine del corso gli studenti saranno in grado di eseguire questa splendida tecnica che prevede la stimolazione di specifici punti sulla manocorrispondenti a particolari organi e zone del corpo e di praticare il trattamento utilizzando il bastoncino di legno tipico del massaggio Thai. Questo strumento non è invasivo ma consentirà di stimolare al meglio i punti da trattare. Sapranno identificare e localizzare le zone riflesso seguendo gli appunti molto dettagliati e la numerazione indicata sulla mappa che gli verrà consegnata.

Con tale bagaglio di conoscenze, l’operatore sarà in grado di eseguire sia su se stesso che su altri una tecnica riequilibrante che agisce sia a scopo preventivo che terapeutico. Le applicazioni della Riflessologia della mano vanno dal rilassamento e riduzione dello stress, migliorando la circolazione e l’apporto nervoso, al trattamento di squilibri fisici, emotivi, mentali e spirituali. Una volta acquisita e correttamente espressa, la Riflessologia della mano diventa una potente forma di massaggio che si combina facilmente con altre terapie naturali, in aggiunta o come modalità principale. La sua portata e la gamma di usi sono illimitate, legati solo dalla nostra attuale comprensione e interpretazione.

Presentazione della tecnica

riflessologia palmarell benessere è la condizione fondamentale che consente di lavorare in maniera pro-produttiva. A causa delle nostre abitudini che ci portano ad essere sempre occupati, è facile dimenticare di prendere un po’ di tempo per rilassarci e concentrarci sul nostro stato fisico e mentale. Le patologie da ufficio sono in costante aumento: cervicalgie, mal di schiena, pressione alta, problemi cardiaci, sindrome del tunnel carpale, sono le manifestazioni fisiche dello stress psichico che si traduce in difficoltà di concentrazione, ansia e attacchi di panico. Anticamera della depressione, che sarà nel 2020 la seconda causa disabilitante nel mondo, dopo le malattie cardiovascolari, secondo le stime dell’OMS.

Il disturbo degli arti superiori da lavoro (in lingua inglese Repetitive Strain Injury, in acronimo RSI) indica una sindrome caratterizzata da sovraccarico lavorativo che affligge i muscoli, i tendini e i nervi delle braccia e nella parte superiore della schiena del corpo umano. La condizione accettata in medicina nella quale avviene si ha quando i muscoli in queste aree restano in tensione per un periodo di tempo molto lungo, a causa di posture sbagliate e/o movimenti ripetitivi.

È arrivato dunque il momento di imparare una semplice tecnica di massaggio o auto-massaggio che sia in grado di evitare questa situazione. E per far questo occorre instaurare una nuova etica del lavoro in qualunque ambito lavorativo che sia fra le scrivanie e non, dunque nuovi usi e nuovi costumi, anche tra colleghi.

Occorre ricominciare dal contatto, dal corpo, dalle mani, dotate di un’intelligenza propria, più istintiva e libera di quella razionale con la quale siamo abituati a fare i conti al lavoro e a casa. Ecco allora un suggerimento pratico e semplice che farà bene sia a livello fisico che psichico che aiuta nel prendersi cura delle ‘patologie da ufficio’ e poterlo praticare ovunque con semplicità anche quando nessuno fosse disponibile ad offrire sollievo attraverso un massaggio. In pratica questa tecnica di automassaggio permetterà a ciascuno di trovare sollievo da solo.

Le mani sono soggette ogni giorno a molto lavoro e subiscono una quantità incredibile di tensione. Un massaggio può essere una maniera rapida, gratificante per alleviare lo stress e la pressione alle mani di un’altra persona, permettendole di rilassarsi e rigenerarsi. Si tratta di una tecnica perfetta per calmarsi prima di andare a dormire o per offrire una pausa necessaria alle mani di una persona (o alle proprie) anche nel bel mezzo di una lunga giornata lavorativa.

Un aspetto molto interessante riguarda la possibilità di eseguire il massaggio come ‘auto trattamento’, le mani, diversamente dai piedi, possono prestarsi in qualsiasi momento in cui si sentisse la necessità di riequilibrare le energie. Un rituale per “aprire il cuore” verso se stessi, che consente di creare un ponte diretto verso la propria interiorità. Sebbene la tecnica coinvolga nel massaggio solamente le mani con una manipolazione diretta i potenziali benefici sono comunque diffusi.

Il Massaggio Tailandese delle mani così come quello dei piedi è parte integrante della cultura di questa nazione da millenni. Il massaggio alle mani è sicuramente uno dei metodi più efficaci in grado di fornire tutto il relax e il benessere di cui abbiamo bisogno! Per questo popolo il massaggio non è solo una applicazione meccanica di tecniche, bensì trasmette profondo benessere e rilassamento proprio perché ogni gesto ha una origine spirituale intessuta di esperienza.

Ogni precisa manovra ha il potere di risvegliare l’intelligenza di autoguarigione del corpo e dello spirito. Tutti i gesti compiuti sfruttano il movimento per comunicare con il nostro Profondo, non dimentichiamo mai che muscoli, articolazioni sono “movimento” armonico, sincronizzato, cooperativo ed equilibrio costante tra muscoli agonisti e antagonisti e sinergici sotto il costante controllo della nostra mente conscia ed inconscia, tutto è misura e bellezza. Tecnica e spiritualità non sono mai separati nel Massaggio Thailandese, il suo fine: riattivare l’armonia e l’equilibrio dell’Energia Vitale nel corpo, nella mente e nello spirito.

Secondo una leggenda il padre fondatore del Massaggio Thailandese fu Jivaka Ku-mar Bhacca (Shivago Komarpaj), amico di Gautama Buddha e medico personale dell’ordine di primi monaci buddisti dell’India del Nord e del re Bimbisara. Grazie agli scambi culturali e commerciali tra India e Cina, il Massaggio Thailandese ha integrato nell’arte delle sue tecniche la sapienza della cultura Ayurvedica, della Medicina Tradizionale Cinese e della Agopuntura.
Le mani sono tra le parti più attive e utilizzate del nostro corpo, si usano per qualsiasi azione, per cui è facile che si presentino rigide e stanche. Sono sempre le mani ad essere più colpite da una cattiva circolazione. Il massaggio agli arti superiori consente di rilassare sia spalle che braccia e, spesso, di vincere mal di testa, dolori alla schiena e al collo.

Benefici del Massaggio Palmare Thailandese

Ecco quali sono i benefici e le caratteristiche di questa particolare tecnica.

benefici riflessologia palmare

Innanzi tutto è un massaggio pacificante, rilassante, agisce oltre che direttamente sulle mani sui punti riflessi relativi ad organi e apparati a essi collegati, allevia stanchezza e stress, è utile per le persone anziane e per chi esegue lavori manuali, migliora la vista; allevia l’insonnia, le tensioni, dà leggerezza e rilassamento psicofisico. La riflessologia palmare può essere usata come metodo d’indagine energetica e per prevenire e risolvere molti tipi di disturbi: dal mal di testa, ai disturbi del ciclo mestruale, cervicalgie, dolori vertebrali e mal di schiena, risveglia l’intestino pigro, combatte gli effetti dello stress sul sistema immunitario, contrasta sintomi d’ansia e disagi psicologici. Attiva la circolazione sanguigna e linfatica, rafforza le difese immunitarie, scioglie le articolazioni, tonifica il muscoli ed è benefico contro i dolori muscolari e articolari, migliora la postura, libera la mente e ottimizza le funzionalità del sistema nervoso, toglie i blocchi energetici, facendo fluire la vita nei percorsi del corpo umano come un “vento benefico e ristoratore” (“la porta dei venti”). Non è proprio della nostra cultura occidentale immaginare il corpo umano percorso da canali energetici, eppure lavorare sui “sen” provoca risultati impensabili anche per la medicina convenzionale.

Il Massaggio Thailandese percorre questi canali per togliere i blocchi di energia causati da stress fisico, mentale ed emotivo accumulati nel corso della vita e non corrispondenti alle reali esigenze del nostro Sé interiore. Quando un blocco impedisce lo scorrere fluido del “Prana“, tale condizione preannuncia il sorgere di una possibile malattia. In tal senso, il Massaggio Thailandese delle Mani diviene anche una forma di prevenzione contro le malattie. Ritrovare il benessere significa riportare corpo, mente e anima alla loro reciproca relazione di sincronicità, armonia ed equilibrio.

Nel Massaggio Thailandese troviamo un ulteriore elemento importante richiesto sia a colui che effettua il massaggio, ma anche a colui che lo riceve: l’intenzione. Si tratta di un atteggiamento interiore (in Pali chiamato: “Metta”), un sentimento intriso di “amore incondizionato” verso di sé e gli altri, ricordatelo quando eseguirete questo massaggio, noterete la differenza!.

Teoria e Pratica

  • Origini del massaggio Thailandese – Introduzione e principi di base
  • Regole generali e teoria dei Sen Sib (meridiani Thailandesi) e relativi sintomi
  • La Riflessologia Palmare una tecnica antica
  • Indicazioni all’utilizzo della Riflessologia Palmare – Benefici
  • Precauzioni – Consigli e Controindicazioni
  • Anatomia della mano: il carpo, il metacarpo, le falangi, i muscoli della mano, innervazioni, i vasi sanguigni, i legamenti della mano
  • Osservazione delle mani: temperatura, colorito ecc.
  • Mappa della mano e Zone Riflesse
  • Esercizi per rafforzare le mani prima di eseguire il massaggio (cura di mani e polsi del massaggiatore)
  • Auto-trattamento – Come praticare il massaggio
  • Dove massaggiare per… benefici e zone riflesso corrispondenti
  • Preparazione del set del massaggio: ambiente, strumenti ed occorrente
  • Massaggio e Riflessologia Palmare – Tecnica e posizioni del massaggio
  • Indicazioni generali e regole fondamentali, durata del trattamento
  • Sequenza Massaggio e Descrizione delle manovre
  • Preparazione e pratica del massaggio della mano
  • Trattamento completo: Massaggio e stimolazione riflessogena Mano Sinistra (palmo e dorso)
  • Trattamento completo: Massaggio e stimolazione riflessogena Mano Destra (palmo e dorso)
programma riflessologia palmare

OCCORRENTE PER IL CORSO

Tutto il materiale di studio e quello necessario all’esecuzione pratica del massaggio, verrà fornito dall’insegnante. Portare abbigliamento comodo, calzini e ciabattine, 1 asciugamano grande e un piccolo cuscino, 1 pacchetto di salviette umidificate usa e getta, un blocco per appunti ed una penna.

Si richiede la massima igiene delle mani, unghie corte.

MATERIALE DIDATTICO INCLUSO

Dispensa dettagliata e illustrata ed attrezzo originale thai per la corretta stimolazione dei punti riflessi.

DURATA DEL CORSO

Il corso di Riflessologia Palmare Thailandese si articola in 2 giornate,  per un totale di 16 ore di lezione in sede.
Il corso di Thai Hand Reflexology Lanna Style si articola in 3 giornate,  per un totale di 24 ore di lezione in sede.

Orari del corso

Dalle ore 9,00 alle ore 18,00 inclusa pausa pranzo.

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE CSEN

Al termine del corso si rilascia attestato di partecipazione dello CSEN-CONI Centro Sportivo Educativo Nazionale con specificato il monte ore frequentato.

DIPLOMA NAZIONALE ENTE CSEN/CONI

Questo corso rientra nei percorsi formativi Diploma CSEN quindi su richiesta dello studente, al termine del percorso, al raggiungimento del monte ore richiesto e al superamento dell’esame finale, verrà rilasciato il Diploma Nazionale di Operatore settore Discipline Olistiche e Bionaturali e il Patentino Tecnico con iscrizione all’albo nazionale dei Tecnici CSEN.

Desideri maggiori informazioni?

Compila il seguente modulo e sarai contattato quanto prima per rispondere ad ogni tua domanda o dubbio.

Se invece vuoi conoscere le date dei corsi in programma

Modulo Contatti

Modulo Richiesta Informazioni

Compila il campo seguente per aggiungere dei commenti o delle richieste particolari

Invio